Toso S.p.A. uses (functional) cookies to offer the best possible web experience. By continuing, you agree to a possible storage
and our access to cookies on your device. Click here to view our cookie policy.

L’attualità radicata nella tradizione

La Valle del Belbo, in particolare il paese di Cossano Belbo, ospita la sede dell’Azienda Toso, là dove le colline delle Langhe cominciano a salire più in alto e il Moscato diventa il vitigno più amato e rappresentativo.
Erano gli albori del 1900 – il 1910 per essere precisi – quando Vincenzo Toso sentì raccontare del Moscato e dei suoi vini spumeggianti e decise che bisognava raggiungere quelle zone per dare all’azienda una nuova personalità.
Anno dopo anno, altri uomini hanno preso il timone, ma tutti sono rimasti fedeli a quella scelta iniziale: dedicare al Moscato e ai suoi vini tutto l’impegno possibile.

Dove nascono i nostri prodotti e dove abbiamo scelto di vivere

Un’interminabile trama di colline e di valli costituisce la sostanza e la forma di questo territorio speciale, le Langhe. Qui la vite e il vino sono di casa da tempo immemore.
Dentro la collina c’è un terreno compatto ma accogliente, la “terra bianca”, fatta di marne calcaree e, qualche volta, di sottili infiltrazioni di sabbia. Un terreno magro, dalla fertilità contenuta, adatto alla coltivazione del vigneto, per fare vini fragranti.
Sopra la collina, la vite ha selezionato gli spazi migliori, quelli dove l’effetto climatico e l’alternanza tra il tempo bello e quello perturbato sanno regolare meglio il comportamento delle piante, da gennaio a dicembre di ogni anno e dall’alba al tramonto di ogni giorno.
La vite, qui, ha nomi conosciuti e prestigiosi: si chiama Moscato o Barbera, Cortese o Dolcetto, Favorita o Chardonnay, Freisa o, naturalmente, Nebbiolo.
Sono tutti vitigni allenati a fare vini dai caratteri piacevoli, fruttati, capaci di resistere al tempo e di presentarsi ogni anno con colori, profumi e sapori nuovi e irripetibili.

Sicurezza e tracciabilità per dare garanzie al consumatore

Non basta lavorare per raccogliere buoni frutti. Nel lavoro occorre applicare conoscenza e attenzione. Questo è lo stile che privilegia Casa Toso, dalla vigna alla cantina, dalla vinificazione all’imbottigliamento.
Tutte le attività sono monitorate e pianificate. Non per accademia, ma per verificare e sapere che ogni azione si è svolta con regolarità, nel rispetto dei tempi, dei modi e dei principi ispiratori.
Alla base di tutto c’è la tracciabilità, la conoscenza documentata di come si sono sviluppate le attività per garantire al consumatore che i procedimenti produttivi sono avvenuti con la regolarità essenziale. Così, chi consuma ha la garanzia che la bottiglia Toso contiene non solo vini buoni e piacevoli, ma anche sani e sicuri.
E poi, c’è la sicurezza di chi lavora. Anche questa è una condizione imprescindibile. Chi opera tra le vasche e le botti o vicino alle macchine conosce
le procedure e sa cosa fare, ma prima di tutto è consapevole che contribuisce a mantenere un ambiente di lavoro protetto.

Toso rispetta l’ambiente

Sono molti anni che la Toso S.p.A. è impegnata nella riduzione dell’impatto ambientale causato dalle attività produttive: Toso considera un obiettivo prioritario, per un’azienda che si occupa della trasformazione di prodotti agricoli preziosi come le uve, il rispetto del territorio, in particolare delle splendide colline che la circondano.
L’obiettivo della piena ecosostenibilità non è lontano ormai e si focalizza, da un lato, sulla produzione di energia da fonti rinnovabili per le proprie necessità produttive e dall’altro sul totale trattamento dei residui di lavorazione che vengono immessi nell’ambiente. L’impianto fotovoltaico per la produzione
di energia elettrica consente di evitare ogni anno l’emissione di tonnellate di anidride carbonica nell’atmosfera, il depuratore aziendale permette la completa bonifica degli scarichi reflui, la caldaia a biomasse produce calore con combustibili vegetali, il sistema di riciclaggio recupera l’aria e l’acqua calda prodotte dai macchinari in funzione. Sono state queste le tappe più importanti di questo percorso. Grazie alla sua continua ricerca di ecosostenibilità e di risparmio energetico, la Toso S.p.A. ha ottenuto diverse certificazioni dalle rispettive agenzie di controllo. Tra le altre, anche la registrazione EMAS, una certificazione ambientale che ben poche aziende in Italia possono vantare, in
particolare nell’ambito della produzione vinicola.

Per saperne di più, visita il nostro sito toso.it

TOSO-logo-copy_20210422161447.png